Che cos’è il SUP o Stand Up Paddle?

Un po’ surf, un po’ canoa
Si scorre sull’acqua in piedi su una tavola con l’ausilio di una pagaia.
Una fantastica rivisitazione del famoso surf hawaiano che consente di effettuare vere e proprie passeggiate su acque piatte senza bisogno di particolare abilità.
Perché praticare il SUP ?
– Semplice e divertente
– Ecologico e a stretto contatto con la natura
– Per tutti e senza limiti di età!
– Salutare ! Sport a tutti gli effetti
– Visita di luoghi spesso inaccessibili e con una prospettiva completamente nuova

Pronti per scoprire nuove emozioni?

Un po’ di storia

La nascita dello StandUp Paddling (acronimo di SUP)  nasce dalla necessità di poter effettuare fotografie ravvicinate ai surfer in modo ravvicinato alla fine degli anni 60

Bobby Ah Choy , uno dei  i più noti beachboys dell’epoca, si rese conto che per effettuare scatti in modo più coinvolgente e realistico e quindi più vicino all’azione doveva essere egli stesso in acqua. Utilizzando allora un grosso surf longboard ed un remo riuscì ad arrivare senza cadere l’azione del surf su onda per la prima volta dall’acqua.

In questo modo aveva coniato inavvertitamente un nuovo modo di surfare che fu battezzato “Beachboy Surfing”. Tuttavia all’epoca nessuno si rese conto delle potenzialità di questa attività oltre che un buon mezzo per fare fotografie.

Successivamente, sebbene l’uso del longboard fosse fuorimoda per via della creazione delel veloci tavole shortboard, John Zabatockyiniziò ad uscire con tavola e remo per scattare foto agli altri surfer e poi adottò questa tecnica come suo unico modo di surfare.

Ma il successo del SUP si deve fondamentalmente a Laird Hamilton. Guardando il modo in cui gli istruttori di surf hawaiani seguivano in acqua i loro allievi grazie all’uso di longboard, in piedi e con il supporto di un remo, decise di affinare questo mezzo, dandole rilevanza grazie alla sua grande popolarità personale.

E oggi lo Standup Paddling è uno sport che si sta affermando con sempre maggiore frequenza anche nelle nostre spiagge. La imponente crescita esponenziale degli appassionati e la possibilità di utilizzare materiali sempre più leggeri e resistenti come il carbonio ne facilita ancora di più l’uso

L’origine hawaiana, la relativa facilità di apprendimento accostata ad il fatto di poter essere accostata ad altri sport analoghi (il wind surf se la tavola a SUP ha anche alloggiamento per l’albero) o semplicemente l’uso in termini di fitness o di sostituto della canoa o kayak sono tutti elementi che hanno decretato il successo del SUP.

Il divertimento, anche in specchi d’acqua piccoli, è assicurato.